This page is dedicated to the Italian political party "Italia Blockchain Revolution", founded by INNBC creator Jonathan Fior and INNBC team member Enrico Durante with the goal of proposing the creation of a statally issued cryptocurrency to jumpstart the Italian economy after it was heavily damaged by the COVID pandemics, along with pushing the use of the blockchain technology for the public administration. As such, given its local target, the following detailed program of the political party is in Italian language.

Principi e finalità fondamentali del Movimento:

       

            ITALIA BLOCKCHAIN REVOLUTION

1. Il nostro obbiettivo è quello di introdurre nel tessuto economico Nazionale, l'utilizzo da parte del popolo italiano di una moneta elettronica riconosciuta dallo Stato Italiano basata sulla tecnologia Blockchain, un proprio registro distribuito inalterabile, con corso di validità nazionale che si affiancherà all'euro consentendoci di rilanciale la nostra economia riappropriandoci della nostra sovraneità monetaria, ma senza alterare quelle che sono le convenzioni del trattato di Lisbona, senza quindi bisogno di uscire dall’euro. Il nome della suddetta criptovaluta è stato inizialmente scelto come “Italian Blockchain Revolution”, con simbolo “IBR”. Difatti, il trattato di Lisbona non vieta l’utilizzo di una “statonota” che sia ad accettazione volontaria o che abbia comunque corso di validità esclusivamente nazionale. Non c’è quindi alcun impedimento burocratico che impedisca al nostro paese di adottare una propria “statonota” digitale che sfrutta la tecnologia blockchain, che si può concretizzare sotto forma di una criptovaluta statale.


 

2. Faremo leggi specifiche per regolamentare l'utilizzo delle criptovalute basate sulla tecnologia Blockchain nel territorio Italiano per privati, aziende, aziende estere e per l’organizzazione pubblica.


 

3. La criptovaluta IBR sarà una "stablecoin", ovvero una moneta stabile con cambio 1:1 con l’euro, e ed il cui valore sarà sostenuto dall’economia interna italiana, affiancata alla domanda ed all’utilizzo della moneta nel mercato internazionale. Affiancheremo quindi all’attuale sistema di indebitamento progressivo generato dall’emissione di titoli di debito statali in cambio di euro stampato dalla BCE (sistema che progressivamente porterà l'Italia ad un inevitabile collasso economico schiacciata sotto il peso dell’eccessivo debito pubblico), un nuovo sistema in cui lo stato italiano può generate la necessaria liquidità a bilancio positivo dello stato, ovvero senza indebitamento, grazie alla capacità di emissione di una propria criptovaluta, IBR.


 

4. Il valore della criptovaluta IBR sarà reso stabile nel territorio Italiano e non sarà influenzato dalla fluttuazione dettata dai mercati azionari, essa avrà valore univoco dettato e garantito dallo stato italiano al momento della sua creazione con un cambio di 1:1 con l’euro. Ci sarà comunque la possibilità di eventuali aggiustamenti nel caso di un apprezzamento dovuto alla forte domanda sui mercati internazionali.


 

5. La moneta elettronica riconosciuta dallo Stato Italiano potrà essere utilizzata per comprare beni e servizi di ogni genere in tutto il territorio nazionale, dove avrà corso di validità nazionale, ed all'estero la dove sarà accettata in forma volontaria.


 

6. Verrà creato dallo stato Italiano un portafoglio digitale “wallet” gestito da poste italiane, con un exchange integrato che permetterà l’istantaneo scambio della criptovaluta IBR con cambio 1:1 con EURO, la cui liquidità sarà garantita non solo dalla liquidità interna del sistema bancario statale di Poste italiane, ma anche dalla domanda internazionale data dallo scambio di IBR con altre valute fiat come Dollaro, Sterlina, Yuan cinesi, ed altre criptovalute come Bitcoin, Etherum, Litecoin, BNB, grazie a delle strategiche partnership che verranno fatte per integrare IBR nei più grossi e liquidi exchange internazionali di criptovalute come Coinbase (https://www.coinbase.com) e Binance (https://www.binance.com).


 

Ci sarà inoltre un annessa carta per prelievi in qualsiasi ATM. In questo modo anche chi non vuole migrare all'utilizzo della moneta elettronica IBR, attenendosi alle tasse in vigore con il sistema EURO, ma che deve effettuare un pagamento, grazie al proprio portafoglio digitale si vedrà la possibilità di vedere convertito l'accredito in maniera automatica da moneta digitale a EURO.


 

7. L'utilizzo della moneta elettronica univocamente riconosciuta dallo stato avrà la funzione di digitalizzare tutti i pagamenti sia privati che statali riducendo a zero l'evasione fiscale. Per raggiungere questo obiettivo il sistema di pagamento in IBR godrà di una drastica riduzione della pressione fiscale rispetto ai tradizionali pagamenti in EURO, che renderà più conveniente l’utilizzo della criptovaluta rispetto al rischio associato all’evasione stessa.


 

8. La moneta elettronica potrà essere direttamente utilizzata per il pagamenti anche di stipendi pubblici e privati previa autorizzazione.


 

9. Chi utilizzerà la moneta elettronica abbasserà drasticamente il pagamento delle proprie tasse sia per il privato che per le aziende, cosi facendo gli stipendi saranno maggiori garantendo una vita più dignitosa. Chi assumerà nuovi dipendenti con il pagamento direttamente in moneta digitale aderirà ad un regime di tassazione facilitato con l’introduzione della tassazione unica retributiva, in cui si pagherà una unica detrazione in tasse governative che andranno dal 10% fino ad un massimo del 20% sul totale lordo dello stipendio del lavoratore, e comprenderà tutto, con l'obbligo inderogabile di aumentarne lo stipendio del lavoratore del 30% rispetto al sistema EURO. Con un risparmio per il costo del lavoro per le aziende che può superare il 50% rispetto al tradizionale sistema fiscale che rimarrà in vigore per chi utilizza il pagamento degli stipendi in Euro. La tassazione avverrà in maniera automatica per il lavoratore, grazie all’utilizzo della tecnologia blockchain che permette una tracciabilità totale dei pagamenti con un registro digitale connesso direttamente all'agenzia delle entrate che si interfaccia con il wallet del lavoratore. Non sarà quindi più necessario presentare la dichiarazione dei redditi.

I dipendenti assunti attualmente che percepiscono pagamenti salariali in euro potranno decidere di percepire lo stipendio in funzione al punto n9 previa autorizzazione ad ente autorizzato che rilascerà certificata approvazione da consegnare al datore di lavoro.

Le aziende che utilizzeranno il pagamento o l'accredito in moneta elettronica fatturando in IBR entreranno in un regime fiscale facilitato con l’introduzione della tassazione unica aziendale, con il pagamento di un unica aliquota di tasse governative pari ad un massimo del 10% rispetto al fatturato dell’azienda. Il sistema sarà completamente automatico grazie all’utilizzo della tecnologia blockchain che permette una tranciabilità totale dei pagamenti con un registro digitale connesso direttamente all’egenzia delle entrate che si interfaccia con il wallet dell’azienda. Non sarà quindi più necessario presentare la dichiarazione dei redditi. Tutto questo sarà possibile perché le minori entrate fiscali saranno compensate dalla capacità dello stato di emettere criptovaluta, la cui domanda non sarà solo soddisfatta dal mercato interno, ma anche dalla forte domanda sui mercati internazionali, che ci aspettiamo essere molto forte dato che allo stato attuale delle cose manca uno stable coin che abbia la sicurezza di essere garantito da uno stato.

L’IVA sarà portata dall’attuale 22% al 5% per i pagamenti in IBR.

Le accise sulla benzina saranno ridotte dall’attuale 64% al 5% per i pagamenti in IBR.

Eliminazione bollo, superbollo, ecotassa, passaggio di proprietà utilizzando con IBR (cifra simbolica di 5 euro).

Tutto questo sarà reso possibile dal fatto che le minori entrare fiscali saranno compensate dalla riacquistata capacità dello stato di emettere valuta, che si traduce nella possibilità di generare liquidità senza doversi indebitare come nell’attuale sistema EURO. L’enorme stimolo positivo dato dall’aumento dei consumi e del conseguente rafforzamento dell’economia italiana, del rientro dei capitali esteri dovuto alla bassa tassazione italiana, così come delle aziende scappate all’estero che torneranno a fare impresa in Italia, unendosi a quelle estere che invece decideranno di investire nel nostro paese, complessivamente renderanno l’Italia uno dei paesi con le economie più competitive al mondo.


 

10. IBR utilizzerà una sua blockchain che sarà progettata con l’obbiettivo di avere la più veloce, sicura e trasparente blockchain sul mercato. Verranno instaurate infrastrutture che garantiranno e daranno nuovi posti di lavoro e supporto all'utilizzo della più grande blockchain mai progettata, essa avrà la funzionalità di poter creare contratti intelligenti per le aziende e per la pubblica amministrazione rendendo ogni singola operazione o documentazione inviolabile riducendo a zero, manipolazioni, smarrimenti di documentazione e ritardi epocali.


 

11. Arriveremo la dove mai nessuno ha osato addentrarsi, porgeremo una mano di supporto agli italiani con meno possibilità economiche grazie alla blockchain e alla moneta elettronica scalabile daremo macchinari denominati validatori per le transazioni monetarie a chi ha meno possibilità economica. diventando cosi ufficialmente un nodo del sistema e validatore di transazioni economiche e informazioni digitali grazie al quale il sistema ricompenserà il validatore nel proprio portafoglio digitale con la moneta elettronica, garantendo una cifra economica nel tempo.


 

12. Creeremo la prima banca decentralizzata basata sulla tecnologia blockchain e la moneta elettronica dello stato italiano, che avrà le stesse funzioni delle attuali banche che utilizzano monete fiat, ma la peculiarità sarà monitorare il sistema rendendolo sempre più protetto, poter ottenere prestiti in valuta digitale a tassazione minima, con meno burocrazia e più sicurezza, e avrà la funzione di emettere banconota cartacea digitalizzata con il valore richiesto con un sistema altamente tecnologico rendendo possibile la prima moneta digitale al mondo in banconota.


 

13. Verranno costruiti supermercati statali con il solo pagamento in moneta digitale sparsi sul territorio nazionale creando nuovi posti di lavoro e facilitando il conoscere del sistema alla popolazione Italiana.


 

14. Qualsiasi azienda pur ancora avendo casse e pos per i pagamenti in euro potrà esibire il QR code del proprio portafoglio digitale agganciato alla prioria azienda per il pagamento immediato in moneta digitale.


 

15. Il nostro sistema politico ha analizzato in maniera dettagliata i paradigmi della politica legislativa e la regolazione giuridica in ambito e materia Blockchain in pratica; la Black Box, la Green Box e la Sand Box.

Green Box: il governo non può opporsi ad una tecnologia già in uso a livello mondiale, noi abbiamo solo avuto l'idea di implementare il sistema.

Blak Box: Il fine di utilizzo della tecnologia, a differenza dell'euro la moneta elettronica è tracciabile per ogni suo singolo spostamento.

Sand Box: La tecnologia Blockchain e l'utilizzo della moneta elettronica verrà riconosciuta dallo stato italiano. Portando enormi vantaggi economici e sociali sul territorio Italiano.


 

16. Essendo moneta digitale basata su un registro distribuito la Blockchain i portafogli digitali creati e non certificati dallo stato italiano non saranno riconosciuti per le aziende e privati sul territorio come mezzo di accredito ma potranno essere utilizzati per lo scambio nel mercato azionario o come riserva di valore personale. in ogni caso l'infrastruttura tecnologica saprà riconoscere i portafogli digitali riconosciuti.


 

17. La pressione fiscale sarà drasticamente diminuita a chi utilizzerà la moneta elettronica.


 

18. Verrà eseguita la tokenizzazione del debito pubblico tramite una piattaforma basata sulla rete Blockchain che avrà la funzione di ridurre fino ad estinguere il debito pubblico nel corso del tempo. Esso avrà il compito di dare agevolazioni fiscali a chi lo acquista sia ad aziende sul territorio sia a ad aziende estere che voglio operare sul territorio stesso.


 

19. Le agevolazioni, le iniziative i sostegni verso il popolo italiano non verranno eliminati ma ampliati.


 

20. Verranno creati centri di ricerca altamente sofisticati per la biotecnologia e la ricerca di nuove tecnologie rinnovabili con la peculiarità di avere la possibilità concreta per chi ha un progetto rivoluzionario o un invenzione possa essere sostenuto e non debba andare via dal territorio italiano. Le nostre menti sono importanti e non devono fuggire all’estero a causa della mancanza di una cultura dell’investimento e dell'innovazione di cui è stata storicamente priva la politica italiana.

Riforma sanitaria con potenziamento, ampliamento e sopratutto assunzione di nuovo personale (in italia mancano medici ed infermieri) anche per affrontare le nuove emergenze sanitaie come il COVID.

Eliminazione dell'accesso limitato alle facoltà universitarie, aumento delle risorse per le specializzazioni (ad oggi mancano per corsi di medicina abbastanza posti per gli specializzandi che sono costretti ad andare all'estero). 

Il movimento ed il suo programma è stato creato concepito dai fondatori Jonathan Fior, scienziato e ricercatore che oltre ad aver ideato una innovativa terapia per HIV attualmente in fase di sperimentazione (https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/27128948/) è anche il creatore della criptoaluta INNBC (InnovativeBioresearchCoin) attualmente la più diffusa criptovaluta italiana, ed Enrico Durante, informatico che da anni lavora nel campo delle criptovalute progettando ed ottimizzando sistemi di mining che ha anche contribuito alla sviluppo di INNBC.

SEGUI LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

SCARICA IL NOSTRO PORGRAMMA

Content is available under CC BY-SA 3.0 unless otherwise noted.